brutta caduta

Il Rugby è uno degli sport più emozionati e divertenti ma sicuramente non è famoso per essere uno sport a basso impatto.

Vi presentiamo il caso clinico di un giocatore di Rugby di 18 anni che si è procurato un trauma all'arto superiore sinistro durante una fase sfortunata di gioco.

Arriva quindi alla nostra attenzione a 24 ore dal trauma con questo quadro radiografico

 frattura omero pre copia 

frattura omero pre1 copia

l'arto era molto gonfio tuttavia non presentava deficit vascolo nervosi; è stato quindi cautamente posizionato un tutore gessato e l'intervento è stato procrastinato a riduzione dell'edema dei tessuti molli che si è verificato a circa 8 gg dal trauma.

Questa frattura è una 12 B1 (sec la classificazione AO)  la fase iniziale del nostro trattamento ha previsto la pianificazione pre operatoria per la scelta del tipo di sintesi.

pianificazioneplacca neutra

(Alcune immagini della pianificazione)

La scelta è quindi stata quella di una sintesi interframmentaria stabile con placca di neutralizzazione (placca dedicata LCP extra articolare in  titanio) la via di accesso scelta : posteriore al braccio con il posizionamento prono del paziente.

 

accesso posteriore 

 

Non abbiamo optato per la via di accesso laterale perchè la frattura arrivava fino al margine distale della diafisi  e il posizionamento delle viti più distali della placca sarebbe stata complicata, con il rischio di stiramenti/lesioni del nervo radiale. A fine intervento è stato posizionato un tutore articolato bloccato a 90° di flessione ma estensione libera.

Di seguito il controllo post operatorio

 

post op omero  

 

Il controllo clinico e radiografico ad 1 mese dall'intervento, si può osservare l'ottimo lavoro dei fisioterapisti che stanno seguendo il caso;  l'articolarita' in flessione è ancora limitata di qualche grado.

 

post op 1 mese omero     

trasatti1               trasatti2

Controllo radiografico a 2 mesi dove si osserva il callo osseo gia' ben rappresentato,

trasatti 2 mesi

La frattura sta ultimando la guarigione il paziente è contento dei risultati che ha ottenuto e sta ottenendo, l'articolarita' è completa e libera da dolore

trasatti

 

controllo Rx a 3 mesi mostra la guarigione della frattura con callo osseo.

 

Notice: questo è il sito web di un reparto ospedaliero appartenente al SSN italiano come tale no profit, contenente articoli informativi il cui unico scopo è favorire la conoscenza scientifica nel pubblico interesse. Questo articolo in alcun modo deve essere utilizzato per curare o curarsi o per sostituirsi al parere dei Medici. Tutti i casi mostrati nell'articolo sono resi anonimi e sono casi trattati da OTB.